Estimated reading time for this article: < 1 minute

Produttore e autore di successo per artisti come Meren Morris, Lissie, Kacey Musgraves (con la quale ha portato a casa un Grammy Award per il miglior album dell’anno con “Golden Hour”), racconta la sua personale esperienza con le console di API, e della fiducia che ripone in esse maturata negli anni. 

Affiancare ingegneri del suono in studio di registrazione sempre differenti, è un lavoro tutt’altro che semplice, poiché bisogna sincronizzare le proprie modalità di lavoro e di approccio alla materia, in modo tale da ottenere sempre (o quasi) il massimo risultato: ragion per cui uno dei fattori che incide positivamente sulla massima resa di Ian sono proprio le console API, le quali, a detta del producer, rappresentano per lui un fattore di fiducia.